broker-opzioni

I broker di opzioni binarie regolamentati

Fare trading online di opzioni binarie è facile ma per riuscire ad avere successo è assolutamente necessario utilizzare broker di opzioni binarie regolamentati. Mi sembra strano, nel 2014, parlare ancora della necessità di utilizzare broker regolamentati ma sono costretto a farlo visti i casi numerosi che ancora vengono segnalati sui forum, di problemi con i broker.

Prima di procedere con l’articolo, ritengo fondamentale segnalare la pagina più completa in lingua italiana sui broker di opzioni binarie regolamentati: http://www.assobinarie.com/broker-regolamentati.php

Fatta questa premessa, cerchiamo di capire perché è necessario scegliere broker di opzioni binarie regolamentati. Dicevo dei forum: su molti forum finanziari appaiono interventi (più o meno credibili) di persone che sono state truffate (a loro dire) dai broker di opzioni binarie. Ora, personalmente ho fatto un’analisi accurata di queste segnalazioni e nella maggior parte dei casi non si è trattata di truffa ne di fregatura, più che altro sono utenti che pensano che le opzioni binarie sono un gioco e quindi operano in modo completamente casuale e pensano di guadagnare. Quando non guadagnano, non trovano niente di meglio da fare che scrivere sui forum tutta la loro frustrazione. Poco male, in fondo se lo meritano: chi confonde le opzioni binarie, che sono uno strumento serio per operare sui mercati finanziari, con un gioco, merita senza dubbio di perdere soldi, altro che guadagnare.

 

Ma ci sono alcune segnalazioni interessanti, che denotano effettivamente politiche poco corrette e in qualche caso vere truffe: queste segnalazioni le ho analizzate tutte. Ebbene, in tutti i casi si trattava di broker non autorizzati e non regolamentati. Ora non voglio dire che tutti i broker non autorizzati siano truffaldini: non è vero. Ce ne sono alcuni di onesti. Ma sappiamo bene che tutti i broker truffaldini sono non autorizzati, quindi per stare sicuri meglio scegliere esclusivamente broker autorizzati.

Chi è che autorizza i broker di opzioni binarie? La CONSOB, ovviamente, che si occupa di verificare il rispetto di tutte le normative e, da qualche anno a questa parte, applica anche la direttiva MIFID che garantisce una trasparenza cristallina nelle operazioni finanziarie.

Che cosa succede per un broker che non abbia la sede legale in Italia? Semplice, se il broker ha sede nell’Unione Europea, ai sensi della direttiva MIFID, è sufficiente che sia stato autorizzato anche nel suo paese di origine. In questo caso la CONSOB si occupa solamente di confermare le verifiche già effettuate in patria.

I broker regolamentati sono i più sicuri in assoluto: al primo problema, anzi al primo sospetto di problema, la CONSOB interviene molto duramente. E se il problema esiste davvero, segnala subito la situazione a Guardia di Finanza e Procura della Repubblica. In questo modo l’utente ha la certezza assoluta che non sarà sottoposto a truffe o pratiche scorrette. Certo, anche in questo caso non avrà la certezza matematica di guadagnare, è bene metterlo in chiaro: con le opzioni binarie si guadagna se si prevede correttamente l’andamento del mercato!